giovedì 26 aprile 2012

28 aprile 2012 - Como cambia musica

Como cambia musica!


I Sulutumana e tanti altri in piazza Cavour Sabato 28 aprile

Con
L'appuntamento è per Sabato, 28 aprile 2012, dalle ore 15.30 in piazza Cavour a Como. Vi aspettiamo!

Organizzazione a cura di 
Como Civica (http://comocivica.blogspot.it/) per Mario Lucini sindaco.

Evento Fb: http://www.facebook.com/events/343042902417649/

Smart Cities >> 3.5.2012 >> Locandina


martedì 24 aprile 2012

Aperitivi di Como Civica

Giovedì 26 aprile, Como Nuoto

Claudio Fontana, candidato al Consiglio Comunale nella lista “Como civica - Mario Lucini sindaco” (e vecchio socio della Como Nuoto) invita ad un incontro con Mario Lucini, candidato sindaco, e Lorenzo Spallino, capolista, Giovedì 26 aprile ore 18,30. Sala ristorante della Como Nuoto, Viale Geno. Seguirà aperitivo.


Venerdì 27 aprile, Bar 110 di via Valleggio

Olivia Molteni Piro, Valeria Guarisco Passamonti, Elisabetta Gagliardi e Fabio Catalano (candidati residenti nella circoscrizione 6)organizzano un aperitivo con Mario Lucini, candidato sindaco, e Lorenzo Spallino, capolista  presso il Bar 110, Via Valleggio, Venerdì 27 aprile 2012 dalle 18 alle 20.

lunedì 23 aprile 2012

sabato 21 aprile 2012

3 maggio 2012 » Smart Cities


Le città intelligenti sono città semplici



Siete pronti per le Smart Cities? Siete pronti per vivere in una città più facile, più semplice, più accessibile? Ce la facciamo a farci contagiare dalle buone pratiche europee o pensiamo di andare avanti così? Nella cornice dello 
Spazio Como (Grand Hotel di Como) ne parleranno Giancarlo Chiesa (Politecnico di Milano), Emanuele Della Valle (Politecnico di Milano, Polo di Como), Alberto Bottinelli (matematico) e Ado Franchini (Politecnico di Milano, Comonext). Conduce Lorenzo Spallino, capolista di Como Civica. Se avete voglia di dare il vostro contributo, di dire ^Sì, sono pronto! Quando si parte?^ o anche solo di ascoltare, segnatevi questa data: Giovedì, 3 maggio 2012, ore 21,00. Organizzazione a cura di Como Civica per Mario Lucini Sindaco. Maggiori dettagli a breve. Pagina Facebook dell'evento http://www.facebook.com/events/216931818415377/ 

mercoledì 18 aprile 2012

Rai 3 >> Tribuna Elettorale del 16 aprile



Per chi se la fosse persa, Tribuna elettorale su RAI3 di Lunedì 16 aprile, in vista delle Elezioni Amministrative del 6/7 maggio. In studio Matteo Introzzi (IDV), Pasquale Buono (Movimento autonomo per Como), Maurizio Mancuso (Adesso Como), Anna Veronelli (Forza Cambia Como), Riccardo Maceroni (Forza Nuova). E Lorenzo Spallino, per Como Civica. Bravo e simpatico il conduttore.
http://www.youtube.com/watch?v=G8w6xAvdPBk&feature=g-upl&context=G24d8ab2AUAAAAAAAAAA
Dedicato ai pendolari

Como Civica >> Le nostre vite >> Claudio Fontana


Oggi è il turno di Claudio Fontana
Lo trovate su Tumblr a questa pagina:

sabato 14 aprile 2012

giovedì 12 aprile 2012

martedì 10 aprile 2012

domenica 8 aprile 2012

Costi della campagna elettorale: polemiche inutili


QUICOMO; COSTI CAMPAGNA ELETTORALE, VINCE IL PD 60MILA EURO. E’ GIÀ POLEMICA

Questa é la corretta destinazione dei finanziamenti ai partiti, che invece altri usano “creativamente” o “a loro insaputa”. Inoltre, consideriamo anche il lavoro indotto sul territorio, generato dalla predisposizione del materiale promozionale. Poi, proviamo a fare un esercizio matematico di riparto per singolo candidato… Infine, trattandosi di previsioni di spesa, verifichiamo nei prossimi giorni con quanto materiale vi inonderanno i “puri”. Consuntiveremo solo alla fine.

http://giorgioselis.tumblr.com/post/20683758977/costi-della-campagna-elettorale-polemiche-inutili

Cartellino giallo per Vierchowod. Entrata a gamba tesa a anni dall’addio.

Il Giorno » Como, 7 aprile 2012 - A gamba tesa come neppure era abituato a fare quando era il roccioso difensore della Juve degli scudetti e della nazionale Pietro Vierchowod, candidato sindaco di “Il faro per Como”, interviene sulla questione delle spese elettorali in città. Uno schiaffo alla crisi inaccettabile, secondo l’ex-calciatore, il fatto che da qui al voto liste civiche e partiti spenderanno da qui al giorno del voto oltre 470mila euro. “Sono stati presentati e pubblicati i bilanci di previsione per la spesa elettorale – interviene Vierchowod - La spesa di certi grandi partiti e dei maggiori candidati risulta esorbitante”.
Premesso che a) sono cifre stimate comprendendo tutto quello che può passare per la testa, anche per non sentirsi dire ^Ah! avete speso di più!^ b) almeno per quanto riguarda Como Civica non abbiamo nessuna intenzione di spendere così tanti soldi, fa un po’ specie che a) il richiamo venga da chi dichiara un reddito annuo con cui probabilmente fa fatica a pagare i bolli di auto e moto e le spese di manutenzione degli immobili b) i giornalisti non abbiano fatto una piega (manco un plissè, direbbe Jannacci) riportando redditi e beni dello ^Zar^ (La Provincia 19/3/2012), il cui reddito è il più basso dei candidati sindaco, fermandosi - senza un solo moto di incredulità o una richiesta di spiegazioni da parte dei giornalisti - a quota 14.000 annui:  
Ex calciatore di serie A, Vierchowod oggi interviene come opinionista in programmi sportivi della Rai; possiede tra l’altro una vecchia Porsche e una Harley Davidson.
Entrata senza pallone. Cartellino giallo. Giornalisti compresi.

Como Civica >> Le nostre vite >> Valentina Grohovaz

Buona Pasqua a tutti.


Oggi ci parla di lei Valentina Grohovaz, che trovate su Tumblr a questa pagina:

venerdì 6 aprile 2012

Bordoli: ho tanto aperto la bocca che mi si sono chiuse le orecchie

Scrive su Facebook la candidata di non si sa bene quale pezzo del PDL:

“La questione morale, l’efficienza, la trasparenza e la legalità sono in cima al mio/nostro programma, La sinistra e il suo candidato fanno finta di nulla invece. Noi abbiamo già fatto un passo avanti e rotto con il passato: la società civile, la Como che lavora e che studia, lo chiede a gran voce. Son felice di essere la sola a volerlo garantire!” 

La prima regola é documentarsi, leggere il programma degli avversari, peraltro da giorni a disposizione di tutti.
Ma lo stile é questo: come dice un amico “distrazione di massa”.
Del resto anche Nerone mandava i romani allo stadio, per distrarli…
“Ho tanto aperto la bocca che mi si sono chiuse le orecchie”. Aggiungerei: anche gli occhi. Giudicate voi.

Giorgio Selis

* http://giorgioselis.tumblr.com/post/20580157915/bordoli-ho-tanto-aperto-la-bocca-che-mi-si-sono-chiuse

Como Civica >> Le nostre vite >> Fabio Catalano

Anche oggi vi presentiamo un altro profilo.


Tocca a Fabio Catalano, che trovate su Tumblr a questa pagina:

Lucy e le altre

di Elisabetta Gagliardi


"La questione morale, l'efficienza, la trasparenza e la legalità sono in cima al mio/nostro programma, La sinistra e il suo candidato fanno finta di nulla invece. Noi abbiamo già fatto un passo avanti e rotto con il passato: la società civile, la Como che lavora e che studia, lo chiede a gran voce. Son felice di essere la sola a volerlo garantire!"

Questo scrive la Bordoli su Facebook.

Trovo sempre piuttosto curiosa l’affermazione “Solo a me interessa, sono l’unica a cui importa”. Mi viene in mente la meravigliosa Lucy Van Pelt dei celebri Peanuts, quando, sprofondata nella poltrona fagiolo, risponde sgarbata a Linus, che le chiede perché ha il broncio, “Io voglio avere il broncio!”. Nella sua fulminea capacità di sintesi Schultz aveva colto alcune delle caratteristiche più interessanti dell’animo umano: la presa di posizione a prescindere, incurante del dato di realtà. Ho un po’ la sensazione che se chiedessimo alla Bordoli se è davvero sicura di essere fra tutti i candidati, l’unica a cui importa della morale, dell’efficienza e di tutto il resto la risposta potrebbe somigliare un sacco a quella di Lucy Van Pelt. “Non mi interessa di essere l’unica, io VOGLIO essere l’unica!”.
Chapeau, poi, alla creatività. Trovo che la lingua italiana consenta sfumature semantiche meravigliose, per esprimere idee sempre più precise e ricche di significato. é certamente indice di una buona dose di creatività (e forse anche di convenienza) definire graziosamente che si rompe con il passato quando di fatto non si è riusciti a creare una leadership credibile.
Ciò che fa sorridere è che siamo a questo punto. A un mese dalle elezioni. Se mai verrà eletta, speriamo che questa meravigliosa monade guerriera governi da sola. Altrimenti saranno guai, per tutti. Provate a chiedere a Linus e a Charlie Brown se non ci credete.


Laura Bordoli, scrive su Facebook:
"La questione morale, l'efficienza, la trasparenza e la legalità sono in cima al mio/nostro programma, La sinistra e il suo candidato fanno finta di nulla invece. Noi abbiamo già fatto un passo avanti e rotto con il passato: la società civile, la Como che lavora e che studia, lo chiede a gran voce. Son felice di essere la sola a volerlo garantire!"
Parla di legalità e trasparenza, proprio lei che si è conquistata la vittoria delle primarie sfruttando l'associazione La Vela che si occupa di bambini con problemi di dislessia. Ma non si vergogna?
Parla di questione morale. Per lei è morale ed etico usare il dolore dei genitori per arrivare alla vittoria. Sinceramente mi chiedo come faccia ad avere la coscienza a posto.
Mi chiedo che corraggio ha a usare queste parole lei, l'erede di Stefano Bruni.
Felice di essere l'unica che parla di morale, efficienza, trasparenza e legalità. Avrà secondo voi letto tutti gli altri 15 programmi? Io non credo proprio.
Crede che gli altri candidati parlino invece a favore di criminalità e di corruzione?!
Il suo commento dimostra proprio che fa parte di un partito senza vergogna. Proprio discepola di chi parla a vanvera e si elogia ma non fa altro che imbrodarsi e non realizzare niente. La situazione attuale della nostra città ne è un esempio. Vogliamo altri cinque anni così? Mario Lucini e chi lo sostiene no!
Il centro-sinistra (sottolineo!) e il suo candidato, per il bene della città, ha iniziato a lavorare a settembre con le primarie prima e successivamente a gennaio con la construzione del programma. Il programma, cara (anzi mica tanto cara...) la mia Bordoli, è stato realizzato grazie al contributo di centinaia di persone che a gran voce chiedeno un cambiamento rispetto a quello che l'attuale giunta, di cui tu vuoi essere il seguito, è stata in grado di fare ossia rendere la nostra città invivibile. Noi sì che a gran voce vogliamo un cambiamento ... studenti, lavoratori e non... tutti quanti!

Cecilia Lindenberg

“La questione morale, l'efficienza, la trasparenza e la legalità sono in cima al mio/nostro programma, La sinistra e il suo candidato fanno finta di nulla invece. Noi abbiamo già fatto un passo avanti e rotto con il passato: la società civile, la Como che lavora e che studia, lo chiede a gran voce. Son felice di essere la sola a volerlo garantire!”

Stamattina, aprendo la posta, non ho potuto ignorare questo post che Laura Bordoli ha pubblicato su Facebook. E questo perché mi sono sentito chiamato in causa direttamente, come trentenne “qualunque” appartenente a quella “società civile” e a quella “Como che lavora e studia” di cui parla la candidata del centrodestra. Proprio a quest’ultima, quindi, vorrei rivolgermi per spiegare – con l’esempio della mia stessa candidatura – che le cose, purtroppo per la nostra Città, non stanno affatto come lei immagina. Noi non siamo quelli che fanno finta di nulla. Noi che lavoriamo e studiamo chiediamo sì a gran voce un passo avanti, ma nel farlo non ci rivolgiamo più da molto tempo a quella compagine politica che lei rappresenta e che ha distrutto Como negli ultimi anni, prendendo scelte sbagliate, spesso egoistiche più che politiche. Ci rivolgiamo piuttosto a persone nuove, che davvero ci rappresentino. Con i fatti e non con le parole. Concretamente. Nello stesso modo silenzioso ma significativo con cui noi, cittadini della Como che studia e lavora, stiamo dimostrando di non avere più fiducia nel centrodestra e di non credere affatto che lei, Laura Bordoli, sia “la sola a voler garantire” un cambiamento, come scrive: è per questo che ci sono ben 23 liste che si stanno presentando alle urne ed è per questo che io stesso, finora estraneo alla politica, ho deciso di mettermi in gioco in prima persona, accanto a Mario Lucini. Perché come prima non era più possibile andare avanti. E perché non voglio che, come è accaduto stamattina, qualcuno in cui io non credo dica al posto mio qual è il futuro che immagino per me e per la mia città.
Marco Tettamanti

giovedì 5 aprile 2012

Como Civica >> Le nostre vite >> Olivia Molteni Piro

Proseguiamo la presentazione delle nostre vite.
E' il turno oggi della nostra coordinatrice, Olivia Molteni Piro, che trovate su Tumblr a questa pagina:

mercoledì 4 aprile 2012

Como Civica >> Le nostre vite >> Filippo Roncoroni

Dov'è Mario si amplia e si sdoppia, passando a presentare la lista Como Civica, nata da quanti hanno sostenuto la sua candidatura alle Primarie. Una sola, simpaticissima, pecora nera con in tasca una tessera [scoprite chi è], 31 pecorelle immacolate [;-)]. Ma bando alle ciance. Per chi volesse saperne di più, c'è un blog [link] e un gruppo Fb [link]. Quello che Mario va invece qui a presentarvi è qualche cosa che sfugge alla comprensione della politica, qualche cosa di estraneo alla paludata serietà del classico ^Chi sono^. È vita, volto, passato e speranze di chi, come si dice, ci ha messo la faccia. Con l'ingenuità e la bellezza di chi ha scritto una pagina per farsi conoscere meglio dal gruppo e ha  accettato di condividerla con i destinatari di questa newsletter. Perchè sarebbe stato un peccato nascondere, sotto la triste coperta del politically correct, tanta umanità. Si comincia con chi, per l'appunto, ha cominciato. Ossia Filippo Roncoroni, che trovate su Tumblr a questa pagina: